MENU
La sessualità è una delle manifestazioni della natura umana; è un fattore fondamentale per lo sviluppo del benessere e riguarda aspetti fisici, psichici, sociali.
Negli ultimi anni è stata riconosciuta come di importanza fondamentale per la salute ed è stato dimostrato che una vita sessuale soddisfacente contribuisce al benessere dell'intera persona.
La sessualità tuttavia, in quanto componente fondamentale dell'essere umano, cambia e si evolve con il passare degli anni.

L'adolescenza
Il corpo sperimenta cambiamenti fisiologici e a volte tali novità possono causare momenti di instabilità. Iniziano i primi rapporti e la curiosità aumenta. Inoltre, è necessario riaffermare e ridefinire la propria identità sessuale, trattandosi di un periodo di grandi cambiamenti. La spinta all’appartenenza a diversi gruppi di riferimento e la sovrastimolazione dovuta alle diverse fonti di informazione, possono a volte causare confusione e visioni distorte. Essere parte di un gruppo non dovrebbe condizionare in nessun ambito, tantomeno quando si tratta della vita sessuale dell’individuo. Il sesso è fonte di piacere e di salute, ma richiede di porre attenzione a quando, con chi e come lo si vuole mettere in pratica. Il rispetto e la conoscenza del sesso, delle sue implicazioni e la prevenzione da possibili rischi sono fondamentali per vivere una sessualità sana e arricchente.

La giovinezza
Questa fase è caratterizzata da una serie di importanti mutamenti sociali nella propria vita: ingresso nel mondo del lavoro, acquisizione di un ruolo nella società... ed è la fase in cui solitamente l'attività sessuale raggiunge il proprio picco. Le persone con cui si entra in contatto aumentano e il numero di partner sessuali cresce. Divertimento e piacere sono requisiti fondamentali. In caso di rapporto con un partner stabile, la frequenza sessuale sarà maggiore. La passione dell'inizio si unisce all'intesa con una persona con cui si condividono molte più cose oltre alla mera fisicità. Il principio "feel make feel" viene vissuto al massimo.

Una lunga tappa adulta
Poi arrivano i figli e si delinea maggiormente il ruolo dell'uomo e della donna, stabilendo come priorità il mantenimento dei piccoli. L'attività sessuale è ridotta ma emergono in modo più intenso altri fattori emozionali: la comunicazione, la stabilità... Tra i 45-50 anni si verifica un cambiamento fisico e psicologico nell'uomo e nella donna che, in taluni casi, può provocare una certa crisi di identità. I cambiamenti ormonali nelle donne, le prime disfunzioni nell'uomo, i figli che vanno via di casa... Tutto ciò richiede un cambio di atteggiamento ma rappresenta allo stesso tempo una opportunità per riscoprire la sessualità propria e del partner, e di gustarsi una seconda gioventù in sicurezza, tranquillità e pienezza.




CONTATTACI
crm@artsana.com oppure chiama il numero verde gratuito 800-188-898 attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.30.